L’epopea della Raccolta differenziata a Marcellina

In merito ai vari rapporti giuridici tra Comune di Marcellina e le Ditte  che sono subentrare nel corso degli anni, relativamente al servizio dei rifiuti urbani ed attività accessorie di igiene urbana, la cui documentazione è elencata di seguito nella copia dell’interrogazione originale, chiediamo al Sindaco, attraverso una interrogazione urgente, di far conoscere:

le motivazioni della mancata stipula dei contratti del servizio rifiuti urbani ed attività accessorie di igiene urbana nei termini e con le procedure previste dal D. Lgs. 50/2016, tra Comune di Marcellina e  le Società di seguito indicate, subentrate nel servizio in questione: 

AVR SPA;

RTI Diodoro Ecologia srl;

Società Pragma consortile a rl.

gli elementi giuridici che hanno consentito al responsabile del servizio tecnico di effettuare i pagamenti delle fatture anche in mancanza della sottoscrizione del  contratto.

In merito alla società AVR SPA:

le motivazioni per le quali il responsabile del servizio tecnico, nel periodo della gestione della società AVR Spa, aveva provveduto ad impegnare e liquidare somme per il trattamento dei rifiuti elencati nel punto 5 dell’articolo 8 del capitolato speciale d’appalto, nonostante la competenza fosse posta a carico della società AVR;    

lo stato del contenzioso con la Società AVR SPA che ha fatturato al Comune di Marcellina euro 724.175,90.

In merito alle ditte AVR SPA e  Diodoro Ecologia srl : 

le motivazioni giuridiche che hanno consentito alle ditte AVR SPA e   Diodoro Ecologia srl a recedere dal servizio, ai sensi dell’articolo 32,comma 8, del D. Lgs. 50/2016, invocando la ragione della mancata stipula del contratto di servizio entro i termini di legge, ovvero entro successivi 60 giorni.

I provvedimenti disciplinari intrapresi dalla P.A. nei confronti dei dipendenti che non hanno provveduto, nei termini e nei modi previsti dalla Legge, alla sottoscrizione del contratto di servizio, atteso che, ai sensi dell’articolo 32, comma 8, del D. Lgs. 50/2016, “La mancata stipulazione del contratto nel termine previsto deve essere motivata con specifico riferimento all’interesse della stazione appaltante e a quello nazionale alla sollecita esecuzione del contratto e viene valutata ai fini della responsabilità erariale e disciplinare del dirigente preposto.”

Infine,

le ragioni per le quali la P.A. non ha attivato le procedure di una nuova gara d’appalto, atteso che le motivazioni di recesso presentate dalla società AVR SPA e dalla società Diodoro Ecologia non  risultano idonee;

considerato, poi, che il subentro della la società Diodoro Ecologia srl al posto dell’AVR SPA ha determinato un danno erariale per il maggior costo del servizio, si chiede quali azioni sono state intraprese dalla P.A. per tutelare gli interessi finanziari dell’Ente; 

  le ragioni che hanno determinato il subentro delle ditte, ai sensi dell’articolo 32,comma 8, del D. Lgs. 50/2016, atteso che  il D. Lgs. 50/2016  disciplina tale procedura attraverso un preciso articolato che, peraltro, non è stato mai richiamato in nessun atto della P.A. 

Interrogazione-urgente-“Servizi-di-raccolta-trasporto-e-trattamento-dei-rifiuti-urbani-e-dei-servizi-di-igiene-urbana-per-5-anni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.