Defenestrato il Presidente del Centro Anziani: la politica entra a gamba tesa nel sociale

Sabato 29 giugno fu la serata del misfatto. Pare che lo sfortunato Presidente ebbe la sfacciataggine di criticare aspramente nientemeno che il primo cittadino e il suo vice, per scusarsi con la platea di sfortunati festaioli costretti a ballare al buio.

Ci sembra veramente strano e quantomeno anacronistico il divieto di esprimersi su un palco al presidente di una associazione di persone a cui dovremmo dare ascolto per prime e a cui dovremmo un pò di rispetto perlomeno per l’età.

Un artista nostro compaesano, cui dobbiamo molto, ha immortalato i loro volti sulla pietra per ricordarli in eterno.

Altri nell’espletare la loro autorità, preferiscono cacciarli giù da un palco per non farceli salire più…. non si sa mai!!

Interpellanza-urgente-Articolo-50-del-regolamento-del-consiglio-comunale.RIMOZIONE-dalla-carica-di-presidente-del-centro-sociale-anziani-di-Marcellina-del-sig.-ENRICO-ALESSANDRINI.

decreto_n_9

2 thoughts on “Defenestrato il Presidente del Centro Anziani: la politica entra a gamba tesa nel sociale”

  1. Sono sempre stato contrario alla sostituzione di questi ruoli, anche perchè si rischia la gogna mediatica. Mi piacerebbe conoscere meglio le frasi pronunciate dall’ex presidente nell’occasione citata. Censurabile comunque il comportamento del musicista che ha impedito di fatto all’assessore responsabile di giustificare l’accaduto, anche perchè c’erano forestieri. Nel 2010, quand’ero sindaco alcuni collaboratori volevano sostituire il presidente. In quell’occasione mi opposi e giustificai il tutto con l’introduzione di un nuovo regolamento.

  2. A 24 ore dall’esposizione del mio commento me ne sarei aspettato altri. Non ce ne sono stati e questo sta a significare che ci si è limitati a prendere atto del provvedimento, accettandolo come tale, a parte le iniziative dei consiglieri Gallo, Stazi, Marulli, De Luca, motivate politicamente. Ho la sensazione tuttavia che commenti sottovoce la gente li stia facendo e non tutti possano essere proponibili in questa sede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.