ANTENNE su Monte Gennaro

Radio Subasio srl ritorna alla carica, 92 metri di traliccio da installare sul terreno di proprietà del Comune di Marcellina.

Non è allarmismo però qualche dubbio sorge …

In attesa di una dichiarazione pubblica del Sindaco Lundini, si ripropone l’interpellanza presentate dal M5S di Marcellina al Sindaco/Presidente Lundini, a tutt’oggi, ancora in attesa di essere discussa in Consiglio Comunale.

Antenne radio subasio

Articolo collegato: NO al rinovo del contratto con Radio Subasio

 

Interpellanza - Articolo 50. Concessione in uso temporaneo di un'area di proprietà comunale, in località Monte Gennaro, alla società radio Subasio s.r.l..

 

Ricorso Tar Radio Subasio pubblicato il 28 aprile 2018

Ricorso Tar Radio Subasio pubblicato il 28 aprile 2018

2 thoughts on “ANTENNE su Monte Gennaro”

  1. La sentenza del TAR Lazio rispecchia fedelmente la situazione giudiziaria italiana: lentezza procedurale, scarsa garanzia di giustizia…In proposito posso dire che nel 2010, in una conferenza dei servizi svolta presso la regione Lazio, espressi parere sfavorevole all’installazione del traliccio di radio Subasio su un area definita “area di riserva integrale” ricadente nel territorio sampolese ma di proprietà marcellinese(sic!), in virtù di una decisione giudiziaria risalente agli anni settanta. Anche nel corso delle ripetute riunioni dei sindaci del parco lucretile espressi parere contrario all’installazione, sollevando il risentimento dell’allora sindaco di San Polo, che, non potendo fare altro, pensò bene di non partecipare ad un PSR (piano di sviluppo rurale) con fondi europei, di interesse regionale, che avrebbe previsto per il comune di Marcellina un finanziamento di 700.000 euro destinato alla sistemazione delle aree urbane Macchia Miccia e Scoppu ricadenti nell’area parco(il progetto era definito come recupero aree urbane nell’area parco). La decisione di non partecipare al PSR da parte del sindaco di San Polo escluse Marcellina da detto finanziamento, perchè il terrorio sampolese di fatto circonda il comune di Marcellina. Il risultato fu che Marcellina nel PSR fu aggregato al comune di Gallicano…Non conosco i successivi risvolti

  2. Grazie per il contributo Dottore, il sospetto è che questa improvvisa accelerazione sia dovuta all’imminente scadenza contrattuale. La speranza è che questa amministrazione tenga fede alle promesse fatte in più circostanze sulla rescissione dello stesso. Le intenzione dell’amministrazione Sanpolese sono chiare, non vuole dare concessioni ulteriori. L’area va sicuramente bonificata ma chi lo deve fare, con quali mezzi, quali tecnologie usare, deve essere una scelta dell’amministrazione di Marcellina e non di Radio Subasio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.